Orgasmi nel Porno: quanti sono reali?

Non vi stiamo certo rivelando una verità asserendo che gli orgasmi nel porno non sono quasi mai reali, ma alcuni scienziati integerrimi hanno voluto indagare più a fondo la questione e verificare quanta finzione è statisticamente presente nei video hard che si trovano online. L’idea può sembrare bizzarra ma le ripercussioni sulla vita sessuale di chi usufruisce di tale materiale hanno dell’incredibile. Vediamo dunque gli sviluppi di questa strana ricerca.

L’esperimento effettuato dagli studiosi consisteva nel prendere i 50 video più visualizzati su PornHub, il famoso portale dedicato all’intrattenimento a luci rosse, ed analizzare con accuratezza le informazioni in esso contenute che molto spesso passano inosservate ad un utente normale. Fra gli indici più comuni di un orgasmo realistico troviamo:

  • la frequenza degli orgasmi maschili e femminili;
  • gli atti sessuali che inducono l’orgasmo;
  • indicatori uditivi:
  • indicatori visivi.

L’analisi di questi fattori ha dimostrato come gli orgasmi nel porno siano più veritieri per l’uomo con bel il 78% dei casi, rispetto a quelli femminili che contano solo il 18,3%. Queste cifre abbastanza ovvie per via della difficoltà nella simulazione del raggiungimento del climax per l’uomo rispetto alla donna, sottolineano come il messaggio trasmesso da un video porno sia sbagliato e potenzialmente dannoso per chi osserva.

Le aspettative dai rapporti sessuali reali vengono distorte da quanto visto nei video e sono un potenziale rischio per la vita sessuale di chi crede di poter fare ciò che vede riprodotto nei filmati. Non date troppo credito dunque agli orgasmi nel porno, riconoscete i vostri limiti e cercate di migliorarvi insieme al partner con molta pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *